• DAL GIRO-TONDO AL GIRO-SALA

    ‪#‎Milano2016‬
    È buffo come il concetto di conflitto di interessi che valeva per Berlusconi e che portava a posizioni indignate nel mondo della sinistra, a girotondi arancioni e arcobaleno, ad editoriali al vetriolo, oggi, con Sala candidato, sia stato normalizzato e anestetizzato.
    Se Sala sarà sindaco come gestirà il dopo Expo? Gli eventuali e probabili buchi di bilancio? I rapporti con Arexpo? Le bonifiche? I contenziosi post Expo? I rapporti con i comuni della città metropolitana dove “corre” il Decumano? Lo farà da sindaco di Milano, da ex City Manager della Moratti o da ex AD di Expo?
    I potenziali conflitti di interesse sono enormi.
    L’ipocrisia di chi fa finta di non vederli, passando dal giro-tondo al giro-sala altrettanto.

facebook comments:

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *