SE INVECE DI VOMITARE CEMENTO

Se invece di vomitare cemento, consumare terre fertili e devastare spiagge e colline, per costruire case e capannoni che resteranno vuoti, se invece di pensare alla vetrina Expo 2015 che saccheggerà l’ultimo pezzo di campagna milanese, se invece di devastare il territorio con Tav e altre grandi opere inutili, avviassimo una bonifica di tutti i territori contaminati, curassimo il dissesto idrogeologico, abbattessimo tutte le barriere architettoniche, realizzassimo una rete moderna di piste ciclabili, rendessimo efficienti tutte le case, mettessimo in sicurezza tutte le scuole, salvassimo il nostro patrimonio storico e artistico… creeremmo milioni di posti di lavoro e salveremmo anche molte vite.
Le risorse? La Cassa Depositi e Prestiti per cominciare e poi…
È aperto il dibattito.

facebook comments:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *