BELLA DI NOTTE

foto-terra-nasa-1

BELLA DI NOTTE!
La Megalopoli Padana. E non solo.
Questo è il frutto dell’ultimo mezzo secolo di saccheggio del territorio.
Abbiamo consumato terra al ritmo di 8 m² al secondo (dati ISPRA). 252,288 km² all’anno.
Ogni anno stendiamo un ipotetico (ma purtroppo reale e materiale) nastro di cemento e asfalto lungo più di 125 km e largo 2 metri. E purtroppo non è una pista ciclabile, realizzata per godere della bellezza italiana riqualificando caselli ferroviari, case cantoniere o immobili decadenti ma ancora ricchi di potenzialità.
Eccola l’Italia, di notte.

facebook comments:

3 Responses so far.

  1. Diego ha detto:

    Preso atto di questo? Chi ha scritto l’articolo di cui sopra ha fruito della tecnologia che implica strutture in contrasto con l’area naturalistica del pianeta.
    Credo che quando si combatte una battaglia, gli argomenti devono essere sostenuti in modo serio, altrimenti anche la più nobile delle cause verrà confinata nel ridicolo. Tutti siamo capaci di gridare al governo ladro senza avere soluzioni alternative cercando di delegare ad altri.
    Ragazzo mio, non dimenticare che gli altri siamo sempre noi

  2. Domenico Finiguerra ha detto:

    Gentile Sig. Diego, la foto è della NASA e i dati sono dell’Ispra.
    Buona sera.

  3. Diego ha detto:

    Ne sono certo che l’autore non disponga di un satellite personale per eseguire la foto di cui sopra, ciò che ho scritto è ben altro!
    Le vediamo tutte quelle lucine accese sul pianeta? Se le guardiamo meglio ci si può accorgere che chi scrive su questo portale contribuisce ad accenderne una (stiamo parlando di lucine vero?) mentre sta scrivendo, la provocazione è votata a dare risalto alle incoerenze che si danno luogo sostenendo una qualsivoglia causa, quando pur di sostenerla si agisce in contrasto alla causa stessa.

    Buon pomeriggio Signor Finiguerra

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *