MENO GRANDI OPERE, MENO TAGLI, MENO SACRIFICI

Comuni dell’Est Ticino

ABBIATENSE – MAGENTINO

Provincia di Milano

Al Presidente del Consiglio dei Ministri

Silvio Berlusconi

Al Ministro all’Economia e Finanze

Giulio Tremonti

E p.c.

Al Presidente della Regione Lombardia

Roberto Formigoni

All’Assessore alle Infrastrutture e Mobilità della Regione Lombardia

Raffaele Cattaneo

Al Presidente della Provincia di Milano

Guido Podestà

SEDI

__________________________

Milano, 31 agosto 2011

Oggetto: proposta dei Sindaci della Provincia di Milano di diversa destinazione nella Manovra Finanziaria dei 280 milioni disponibili per il Progetto ANAS (Superstrada Magenta – Tangenziale Ovest di Milano)

La Manovra Finanziaria penalizza gli Enti locali, imponendo tagli e vincoli che rischiano di compromettere definitivamente la buona gestione amministrativa a svantaggio dei cittadini. I Comuni sono di fatto commissariati e per andare avanti sono obbligati a tagliare i servizi pubblici o ad aumentare la pressione fiscale locale. In linea con quanto indicato dall’ANCI, esprimiamo in generale contrarietà a nuovi tagli di risorse agli Enti locali, pur tenendo conto  dell’impegno assunto dal Governo di ridurne l’importo previsto originariamente. In questa situazione di profonda recessione economica, è per noi davvero incomprensibile che vengano ancora riservati milioni di euro per progetti infrastrutturali inutili e costosi. Con questa missiva, infatti, avanziamo una proposta concreta riguardante un diverso utilizzo dei 280 milioni di euro che sarebbero già disponibili per realizzare il Progetto ANAS, che prevede una superstrada di collegamento tra Magenta e la Tangenziale Ovest di Milano con riqualificazione della SS 494 da Abbiategrasso a Vigevano. Non si conosce la posizione del CIPE sul Progetto e rileviamo che per legge questo organismo avrebbe dovuto pronunciarsi nel settembre 2009. In compenso, come dichiarato da diversi amministratori regionali e locali e poi riportato anche dagli organi di stampa, sarebbero disponibili 280 milioni di euro per quest’opera su cui abbiamo più volte espresso con forza le nostre perplessità. Abbiamo spiegato, anche attraverso una campagna di informazione, che si tratta di un progetto vecchio, di un’infrastruttura che non risolve i problemi della mobilità locale e di grande impatto ambientale (perché interessa le aree pregiate e protette sia del Parco Agricolo Sud Milano che del Parco Lombardo della Valle del Ticino). Per queste ragioni, avanziamo una proposta semplice e concreta: utilizzare i 280 milioni disponibili per attuare una riqualificazione della rete stradale esistente, e prime fra tutti le strade provinciali 114 e 494, per un sostanziale miglioramento dei collegamenti da e per Milano senza compromettere il territorio e per prolungare il raddoppio della linea ferroviaria Milano Mortara fino ad Abbiategrasso e Vigevano. È una proposta utile e di buonsenso, di ridotto impatto ambientale e a favore della mobilità. Una soluzione questa che consentirebbe di utilizzare al meglio una parte dei 280 milioni disponibili, riqualificando la Manovra Finanziaria e al contempo alleggerendo ulteriormente i tagli agli enti locali nonché riducendo le ulteriori richieste di sacrificio ai cittadini. È ovviamente una somma modesta rispetto ai miliardi di euro necessari ma con l’impegno di ognuno di noi, per la piccola parte che gli compete, si potrebbero recuperare e spendere meglio le risorse a disposizione. Infine, riteniamo che agli Enti locali non servano nuovi tagli ma soltanto una maggiore autonomia gestionale, anche sotto il profilo fiscale. Certi di una cortese attenzione, porgiamo distinti saluti.

Sindaco di Albairate

Luigi Alberto Tarantola

Sindaco di Cassinetta di Lugagnano

Domenico Finiguerra

Sindaco di Cisliano

Emilio Simonini

Sindaco di Ozzero

Willie Chiodini

facebook comments:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *