Mi risponde Carlo Petrini

Qualche settimana fa, ho scritto una lettera aperta a Carlo Petrini, con la quale manifestavo le mie perplessità rispetto alla presenza della Lumachina di Slowfood sotto i piedi dell’Uomo Vitruviano di Expo2015.

Ecco la risposta del presidente di Slowfood

**********************

 

Caro Domenico Finiguerra,

Ho letto con molta attenzione la Sua lettera del 23 ottobre e sono a dirle non solo che la condivido, ma che non ho alcuna intenzione di fare la foglia di fico rispetto a una speculazione edilizia attorno all’Expo 2015, a dispetto del tema di questa manifestazione, che ho condiviso e sostenuto.
Stia certo che non assisterò passivamente o, peggio ancora “complice” di un’ulteriore colata di cemento, per il rispetto del movimento che rappresento e per quella poca credibilità che mi è ancora riconosciuta.
Non stia a disagio, ogni cosa a suo tempo. E complimenti per il Suo lavoro.
Sinceri auguri,
Carlo Petrini

************

facebook comments:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *